Mercoledì 22 Dicembre 2010

La salute passa dalla tavola:
alleanza fra Asl e supermercati

La salute passa dalla tavola, si costruisce con ciò che si mangia, con stili di vita corretti, dicendo no al fumo e sviluppando attività fisica. A Bergamo il progetto «Take Care» dell'Asl punta a far diventare tutto questo abitudine quotidiana, coinvolgendo tutta la società.

Nell'ambito di Take Care, L'Asl ha sottocritto l'«Alleanza per la salute del consumatore» con supermercati, ipermercati, negozianti di alimentari e ortofrutta, Coldiretti e il mondo della ristorazione attraverso Confesercenti e Ascom.

Mangiare bene, infatti, passa anche dall'acquistare i prodotti giusti: ecco che i consigli si troveranno direttamente in supermercati e negozi. «Verranno installati speciali cartelli che indicheranno i prodotti "buoni" per la salute, con consigli su come leggere le etichette e come cucinare in modo corretto i cibi – spiega Giuseppe Imbalzano, direttore sanitario dell'Asl – . Per i piatti pronti i supermercati faranno piò attenzione alle dose e alla preperazione di pietanze per una sana alimentazione. Questi verranno contrassegnati dal nostro marchio "Take Care". Così il consumatore sarà "educato" ad acquistare e consumare secondo salute». I cartelli indicheranno varie tipologie di cibi, consiglieranno come dosarli e come consumarli.

Verranno inoltre messi a disposizione metri di carta per misurare la circonferenza addominale, che per gli uomini non deve superare i 102 cm e per le donne gli 88 per non essere a rischio, così come i tabulati per valutare il proprio indice di massa corporea.

Ecco i supermercati coinvolti dall'iniziativa: Il Gigante, Carrefour, Lombardiniholding, Esselunga, Iper, Aucahin, Coop, Trezzo Coop, Grosmarket, Ld Discount, Selexgc.

Maggiori dettagli su L'Eco di Bergamo del 22 dicembre

r.clemente

© riproduzione riservata