Martedì 04 Gennaio 2011

Naso all'insù per l'eclisse di sole
Oggi si vedrà nella Bergamasca

La Luna si mette in mezzo tra la Terra e il Sole. Stiamo parlando dell'eclisse, un fenomeno tra i più affascinanti a chi rivolge ancora lo sguardo all'insù. Il 4 gennaio nel cielo di Bergamo sarà visibile, di prima mattina, un'eclissi parziale che coprirà tre quarti di Sole. Anche se non sarà totale vale la pena alzarsi di buon'ora.

Infatti bisognerà aspettare fino al 2026 per osservare una copertura di almeno il 73% dell'astro solare e andare al 2081 per dare un occhio, da Città Alta, alla nostra stella annerita, se non completamente, almeno oltre il 90% come successe nel 1961 e nel 1999. Le condizioni climatiche non dovrebbero creare problemi per curiosi e appassionati.

Roberto Regazzoni, del meteo di Tv Bergamo, rassicura che non ci saranno nuvole a frapporsi tra la terra e l'empireo: «Le perturbazioni – precisa il meteorologo – cominceranno a farsi avanti dalla vigilia dell'Epifania. Pertanto l'osservazione dell'eclissi può procedere indisturbata». Meglio però dai colli fin su verso le montagne: «Poiché nella bassa – riprende Regazzoni – fenomeni di foschia generati dall'umidità delle acque del Po rischiano di affossare la contemplazione dell'evento astronomico».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags