La fruttivendola chiama il 112:rapinatori in fuga, magro bottino

La fruttivendola chiama il 112:rapinatori in fuga, magro bottino
Durante la rapina la fruttivendola era riuscita a comporre - senza farsi vedere dai banditi - il numero dei carabinieri. Ma poi uno dei due complici se n’è accorto e ha avvertito l’altro: così, urlando «’ndiamo», i malviventi sono scappati. Praticamente a mani vuote, visto che il bottino è di una cinquantina di euro perché il grosso dell’incasso era già stato depositato.È accaduto all’ora di chiusura, intorno alle 19,30, oggi a Bagnatica: il fruttivendolo preso di mira è quello di via Redentore. I ladri si sono presentati pochi istanti dopo che erano uscite le ultime due clienti: probabilmente avevano tenuto d’occhio la situazione per non correre troppi rischi.Armati di taglierino, avevano il volto coperto da passamontagna: accento tipicamente bergamasco, sono stati descritti dalla fruttivendola ai carabinieri di Calcinate, che hanno subito diramato le ricerche. I rapinatori sono scappati con una Fiat Uno bianca(17/01/2009)

© RIPRODUZIONE RISERVATA