Rapina in banca a Bottanuco, cassieri minacciati con il manico di una mazza

Rapina in banca a Bottanuco, cassieri minacciati con il manico di una mazza

Rapina al Credito Bergamasco di Bottanuco dove tre uomini, con il viso coperto dai baveri dei giubbotti, sono entrati nella filiale di via Toti, poco dopo le 12 e in pochi minuti hanno costretto i cassieri a consegnare loro i soldi in cassa, circa 2 mila euro, minacciandoli con il manico di legno di una mazza da muratore. Poi sono fuggiti in auto. L’Istituto di credito era già stato rapinato un mese fa. Al momento dell’irruzione dei tre rapinatori, in banca c’erano 8 clienti. Due malviventi si sono fermati in prossimità dell’ingresso, per controllare la situazione mentre il terzo complice ha scavalcato il bancone, minacciando poi i due cassieri presenti con un bastone di legno. L’uomo si è fatto consegnare i soldi contenuti nella cassa e poi ha costretto un impiegato ad aprire le bussole di uscita dalla filiale. In pochi minuti era tutto finito: sotto gli occhi di un gruppo di ragazzini della scuola elementare adiacente alla banca, i tre se ne sono andati a bordo di una Fiat Uno ritrovata poco dopo a Cerro. I rapinatori avrebbero poi continuato la fuga su un’Audi, allontanandosi sull’autostrada. Per gli accertamenti sono intervenuti i carabinieri di Capriate.

L’istituto di credito era già stato rapinato un mese fa da due malviventi, uno armato di coltello.

(18/04/2005)

© RIPRODUZIONE RISERVATA