Martedì 15 Marzo 2011

La mamma di Denise Pipitone:
«Sono vicina ai genitori di Yara»

«Sono particolarmente vicina a tutti i genitori che hanno subito il trauma di un minore scomparso o ucciso, perchè conosco da vicino quali atroci sofferenze colpiscono queste persone. Nonostante ciò ritengo che sia sempre importante perseguire l'obiettivo della ricerca e della giustizia, favorendo la diffusione delle immagini dei bambini e incentivando le campagne di sensibilizzazione mediatica e le strategie operative». Queste parole sono di Piera Maggio, la mamma di Denise Pipitone. Al Tribunale di Marsala continua il processo per il rapimento della bambina, che vede imputati la sorellastra Jessica Pulizzi per sequestro di minorenne e il suo ex ragazzo Gaspare Ghaleb per falsa testimonianza ai pm.

«Nonostante osservi un'attenzione da parte della magistratura a risolvere pienamente il caso, per una madre gli anni trascorsi sono una attesa interminabile che giorno dopo giorno devasta l'animo e ogni pensiero - ha detto la mamma di Denise -. In questo periodo di particolari sconvolgimenti per quanto riguarda la cronaca nazionale relativa ai minori scomparsi, ho voluto astenermi a partecipare a trasmissioni televisive, intensificando invece quella parte di solito trascurata che concerne l'approfondimento della tematica a livello europeo, per una più ampia personale comprensione».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata