Lunedì 21 Marzo 2011

Architettura del territorio
Bergamo incontra i «big»

Lunedì 21 marzo nello spazio Viterbi della Provincia si è tenuta la presentazione del convegno internazionale «GREAT 2011 Grandi Eventi e Architettura del Territorio» organizzato dall'assessorato Grandi infrastrutture, Pianificazione territoriale ed Expo della Provincia di Bergamo, che si svolgerà i prossimi 8 e 9 aprile nel Seminario vescovile di Bergamo alta.

Sono previsti quattro workshop in sessioni parallele su Expo, Grandi infrastrutture lineari, Grandi interventi puntuali e Paesaggio, in cui si parlerà principalmente di trasformazione territoriale, argomento che tocca tutti i settori e tutti i cittadini e che interesserà nei prossimi anni il territorio provinciale per via di Pedemontana, Brebemi, collegamento tra le due, Alta velocità.

«L'obiettivo è quello di trarre spunto dalle varie esperienze virtuose che sono state realizzate in vari paesi, rispettando le peculiarità del territorio e generando benefici sociali, economici e ambientali ai territori», ha dichiarato l'assessore all'Expo Silvia Lanzani. A GREAT 2011 si troveranno dunque alcune tra le più illustri personalità dell'architettura e del pensiero moderno (attesi, tra gli altri, il celebre architetto americano Richard Meier e altre personalità come Oriol Capdevilla, Michele De Lucchi, Enzo Siviero, Massimo Venturi Ferriolo e Aymeric Zublena).

«L'incontro di Bergamo sarà un'occasione unica per riflettere sul tema della trasformazione del territorio attraverso gli interventi virtuosi che intersecano socialità, economia e ambiente in doveroso equilibrio», ha spiegato il docente della Facoltà di Architettura e Società del Politecnico di Milano e moderatore scientifico del convegno Corrado Baldi. Se è vero, come alcuni sostengono, che tutto è già stato progettato e che basta copiare, il presidente della Provincia di Bergamo Ettore Pirovano ha aggiunto: «Ci vuole sensibilità e cultura per fare in modo di adattare il pensiero di questi arti-architetti e pensatori ai nostri sogni».

Le iscrizioni al convegno e ai workshop verranno chiuse il 31 marzo e, comunque, con il raggiungimento del limite massimo degli interventi.

Programma, curricula dei relatori e informazioni utili sono disponibili all'indirizzo: http://www.provincia.bergamo.it/Provpor/provBgViewEditorialNewsProcessWAI.jsp?editorialID=121762

a.ceresoli

© riproduzione riservata