Venerdì 01 Aprile 2011

In volo sorvolando i laghi orobici
Il 9 e 10 iniziative per promuoverli

Guardati dall'alto i laghi bergamaschi (Iseo, Endine e il minuscolo Gaiano) circondati dalle colline disegnano una cartolina che colpisce. Ora, la sfida è far proseguire la magia anche a terra, invitando i viaggiatori alla scoperta della natura e delle bellezze degli specchi d'acqua nostrani. Se ne è parlato giovedì 30 aprile nel corso di una conferenza stampa decisamente particolare: giornalisti, fotografi, autorità (e pure tre impeccabili figuranti in costume arrivati direttamente dalla Rievocazione storica di Bianzano) sono infatti saliti a bordo di un Boeing 737: quaranta minuti di volo dall'aeroporto di Orio, per sorvolare i laghi bergamaschi e vederli con l'occhio del turista che sbarca da queste parti.

È la prima volta che una conferenza si svolge nei cieli di Bergamo. L'occasione l'ha offerta la presentazione dell'open day «Specchiati nei laghi», in programma per il 9 e 10 aprile: 133 siti aperti gratuitamente, tra arte, storia e natura, e poi spettacoli e menu promozionali al ristorante, per immergersi nei tesori dei 38 Comuni della Comunità montana dei laghi bergamaschi.

Per conoscere il programma dell'open day del 9 e 10 aprile è possibile consultare il sito www.specchiatineilaghi.it, che raccoglie tra l'altro foto e informazioni su tutti i luoghi visitabili. Saranno sempre attivi durante la manifestazione, inoltre, i tre uffici Iat di Lovere (035/962178), Sarnico (035/910900) e Trescore (035/944777). Per dare vita all'iniziativa (che coinvolge 38 Comuni, per un totale di circa 100 mila abitanti, con il coordinamento della Comunità montana) sono servite circa 18 mila ore di lavoro e studio. Seicento i volontari attivati.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata