Martedì 19 Aprile 2011

Polizia dei Colli, controlli dall'alto
Ora c'è l'elicottero Robinson R44

Il Consorzio di polizia intercomunale dei Colli utilizzerà anche un elicottero Robinson R44 per intervenire nei soccorsi per incidenti stradali, in caso di calamità naturali, per il monitoraggio ambientale contro l'inquinamento di parchi e fiumi, oltre che per il controllo di eventuali abusi edilizi e incendi nei boschi.

Il Consorzio bergamasco è il primo in Europa ad utilizzare l'R44 della Heliair: si tratta di un progetto sperimentale, due ore a settimana per i prossimi tre mesi, che costerà circa 30 mila euro.

Controllare il territorio dall'alto e permetterà agli agenti di intervenire con tempestività. «È una tipologia di intervento innovativa che ci permette di poter arrivare in zone dei nostri paesi difficili da raggiungere e servirà per fare una mappatura del nostro territorio – spiega Roberto Marchesi, sindaco di Torre de' Roveri e presidente del Consorzio di polizia –. L'elicottero può intervenire anche di notte ed è dotato di una strumentazione molto sofisticata, come per esempio una telecamera termica che può rilevare dei focolai per possibili incendi boschivi. I prossimi tre mesi serviranno da test per comprendere l'utilità, le possibilità di intervento anche in altri comuni vicini, vista la zona baricentrica del nostro comando di polizia e, infine, a raffrontare i costi».

«Il Corpo di polizia intercomunale dei Colli è il primo in Europa ad utilizzare questo tipo di elicottero – dice Luca Lapegna, tecnico della Heliair –. R44 è un elicottero omologato dall'aviazione mondiale, utilizzato soprattutto negli Stati Uniti d'America, ha una tecnologia a bordo molto avanzata che permette di intervenire in molti casi ottenendo ottimi risultati».

Enzo Fiocchi, comandante del Corpo, spiega che «l'elicottero è un valore aggiunto ai già molti servizi che svolgiamo 24 ore su 24 sul territorio degli otto Comuni che fanno parte del Consorzio (Albano Sant'Alessandro, Bagnatica, Brusaporto, Cenate Sotto, Cenate Sopra, Gorlago, San Paolo d'Argon e Torre de' Roveri) e ai Comuni vicini che richiederanno il nostro intervento».

L'elicottero Robinson R44 è a disposizione per due ore settimanali (i costi per il pilota, per il carburante e la manutenzione sono a carico di Heliair) e può trasportare due agenti della polizia dei Colli per le operazioni concordate. Il piano di volo sarà concordato con e le autorità aeronautiche locali.

L'iniziativa piace ai Sindaci che compongono il Consorzio. «Guardare un territorio dall'alto permette di avere un'altra prospettiva dei problemi e delle necessità che richiede un'area – dice Elena Pezzoli, sindaco di San Paolo d'Argon –. Ci rendiamo conto che forse l'opinione pubblica è abituata a vedere questo mezzo in conflitti bellici, ma l'utilità degli strumenti è affidata all'uomo e in questo caso servirà per intervenire in tempi molto ristretti in casi particolari».

«Da un anno siamo entrati a far parte del Consorzio – sottolinea Primo Magni, Sindaco di Bagnatica –. Avevamo due agenti che potevano operare in orari stabiliti, ora possiamo offrire alla cittadinanza un'assistenza 24 ore su 24, con minori costi e con ottimi servizi».

Si appella alla trasparenza il sindaco di Brusaporto, Claudio Rossi. «Bisogna spiegare che non abbiamo comperato l'elicottero, ma un servizio che costa poco meno di 30 mila euro per i prossimi tre mesi. Alla fine di questo periodo di prova renderemo conto di quanto svolto».

Ma arriva già qualche critica: «Elicottero al Consorzio di polizia locale? È tempo di tornare con i piedi per terra». Lo sostengono Maurizio Mazzucchetti e Luca Linfante, candidato sindaco e candidato consigliere della lista L'Alternativa-San Paolo d'Argon. «Oltre ai numerosi automezzi, ai cani antidroga e antisommossa, ai T-red e agli autovelox, alle tante telecamere sparse ovunque, alla caserma con le celle di sicurezza .. ora  anche l'elicottero. ... Inanto mancano ai Comuni i soldi per i servizi più essenziali...».

r.clemente

© riproduzione riservata