Lunedì 02 Maggio 2011

Flacone del detersivo in testa
Così le cassiere sventano la rapina

Questa volta hanno reagito e, dopo essere state rapinate sabato 30 aprile, non si sono fatte intimidire dal bandito solitario che nella mattinata di lunedì 2 maggio si è presentato alle casse del supermercato Ld di Nembro. Le cassiere hanno impugnato il flacone di un detersivo che avevano alla cassa e glielo hanno tirato in testa, colpendo il malvivente più volte e costringendolo a scappare a mani vuote.

È fallita così la tentata rapina al supermercato Ld di Nembro di via Camozzi che, dopo il colpo dello scorso 30 aprile, è stato nuovamente visitato da un bandito nella mattinata di lunedì 2 maggio. Intorno alle 11.15 un uomo armato di una pistola - probabilmente una scacciacani - ha fatto irruzione nel supermercato. Qui però ha trovato le stesse cassiere del colpo di sabato che, esasperate, hanno reagito. All'uomo non ha potuto fare altro che scappare via, lasciando il supermercato in sella a una moto.

Il colpo del 30 ha visto invece in azione due rapinatori che hanno minacciato le due cassiere con un lungo righello in alluminio. I malviventi hanno fatto irruzione nel discount verso le 18, a poco più di un'ora dalla chiusura. In quel momento, nel market, c'erano molti clienti e alcuni dipendenti, tra cui le due commesse alla cassa. I rapinatori avevano il volto coperto da passamontagna e sono stati velocissimi nel colpire. Hanno utilizzato un lungo righello in alluminio, preferendolo al più tradizionale taglierino, minacciando il personale dell'Ld e i clienti. Nessuno ha reagito, anche le due commesse non hanno opposto resistenza ai banditi: in pochi minuti i rapinatori sono riusciti ad impossessarsi dei due cassetti dei registratori di cassa.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata