Lunedì 02 Maggio 2011

All'ospedale di Treviglio
Internet a un Gigabyte al secondo

Anche gli ospedali scelgono Internet veloce. Il collegamento tra le sedi ospedaliere della bassa bergamasca è passato alla velocità di un Gigabyte al secondo, vale a dire un miliardo di Bit.

«Questa evoluzione ci dà la possibilità di scambiare da sedi remote e in tempo reale i risultati di una Tac o di una radiografia, o seguire in diretta una operazione chirurgica», ha commentato il direttore dell'Azienda ospedaliera di treviglio Cesare Ercole, che ha ribadito anche i vantaggi dal punto di vista organizzativo.

Il collaudo finale è stato fatto il 29 aprile scorso dai tecnici di BiG TLC, l'azienda bergamasca di telecomunicazioni che ha istallato la rete a fibra ottica. «La Rete a banda larga è ormai a completa disposizione del territorio bergamasco che non può che trarre vantaggio da un sistema di ultimissima generazione aperto al mondo» ha dichiarato Roberto Anelli, presidente di ABM ICT (la società della Provincia che ha realizzato la Rete). E continua «Attraverso la nostra società BiG TLC siamo diventati un partner competente e affidabile per le telecomunicazioni, come dimostra la fiducia accordataci da una realtà importante quale l'azienda ospedaliera di Treviglio».

Il prossimo passo? Esportare la velocità della rete a fibra ottica in tutta la provincia per raggiungere tutti gli ospedali, anche quello di San Giovanni Bianco.

m.marzulli

© riproduzione riservata