Mercoledì 15 Giugno 2011

La Lega a Pontida, tutto pronto
Domenica attese 40 mila persone

Pontida, tutto pronto per il ventunesimo raduno in programma questo fine settimana. Un appuntamento che anche quest'anno dovrebbe far registrare numeri da record: a Pontida, infatti, domenica 19 giugno è previsto l'arrivo di migliaia di persone (circa 40 mila secondo le stime) e di oltre 200 pullman. Tra gli altri oltre 500 saranno i volontari all'opera sul pratone, sede ormai storica delle adunate della Lega Nord, sottoposto nei mesi scorsi ad un intervento di sistemazione per evitare l'effetto «vasca da bagno» in caso di maltempo e per permettere una maggiore visibilità del palco.

La manifestazione, giunta quest'anno alla ventunesima edizione, come di consueto inizierà intorno alle 10 con l'alzabandiera. Alle 10.30 sono previsti gli interventi dei segretari nazionali e a partire dalle 11 quelli degli ospiti e dei rappresentanti istituzionali: dai ministri Roberto Maroni e Calderoli al governatore del Veneto Luca Zaia, dalla vicepresidente del Senato Rosi Mauro al viceministro Roberto Castelli. Il comizio del segretario federale Umberto Bossi è in agenda dalle 12.30.

Il raduno di Pontida sarà anche l'occasione per avviare la raccolta firme per presentare la proposta di legge relativa alla territorializzazione dei ministeri e delle altre amministrazioni centrali. Il progetto di legge è stato depositato all'ufficio centrale elettorale della Cassazione e domenica, come annunciato dal ministro per la Semplificazione Roberto Calderoli, si inizieranno a raccogliere le firme (ne servono almeno 50 mila) con l'allestimento di apposite postazioni. «A Pontida come ogni anno ci ricaricheremo le pile per fare in modo di ripartire ancora più carichi di prima – è il commento del segretario provinciale della Lega Nord Cristian Invernizzi -. È successo in passato quando i risultati elettorali non avevano premiato la Lega e succederà anche quest'anno, dopo i referendum e le Amministrative».

La festa si animerà già a partire dalle serata di sabato 18 giugno grazie alla festa organizzata dal Movimento Giovani Padani: a partire dalle 20 aperitivo e concerti in attesa del raduno.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata