Venerdì 22 Luglio 2011

Altri 196 profughi da accogliere
entro settembre in Bergamasca

Sono 20 i profughi che ogni settimana, fino al 20 settembre, dovrebbero arrivare nella Bergamasca, per una previsione totale di 196 persone da ospitare sul territorio. In Lombardia Bergamo è la seconda provincia per numero di persone da accogliere, dopo Milano (456) e prima di Brescia (189).

Così il piano nazionale di distribuzione dei migranti dal Nord Africa, di cui si è discusso al «Tavolo provinciale» (ne fanno parte, col presidente della Provincia, il Prefetto, il Questore, i rappresentanti di Regione, Comuni, Asl e Caritas) che si è riunito a Bergamo.

I nuovi arrivi vanno ad aggiungersi a quanti sono stati accolti nella Bergamasca già nei mesi scorsi: complessivamente poco più di 200 persone, tutte provenienti dalla Tunisia e dalla Libia e richiedenti asilo. Per la precisione - i dati vengono dalla Caritas - il flusso è cominciato dal 16 aprile scorso, con l'arrivo di un'ottantina di tunisini, di cui 60 sono già andati via dalla Bergamasca e 20 sono rimasti. Poi sono arrivati altri profughi.

«Al momento - dice il direttore Caritas don Claudio Visconti - le persone accolte sul territorio sono 168, 148 ospitate in strutture Caritas e 20 in albergo a Taleggio, in accordo con la Prefettura». Le strutture ospitanti sono in diversi Comuni, dalla Bassa alle Valli, compreso Bergamo, dove si trova il maggior numero di profughi (circa 50).

Leggi di più su L'Eco di venerdì 22 luglio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags