Sabato 03 Settembre 2011

Smaltimento rifiuti, c'è un patto
Inceneritore dove costa meno

Patto tra i sindaci sui rifiuti. L'alleanza nasce tra i 15 Comuni che vedono in scadenza entro il 31 dicembre di quest'anno la convenzione con la società che gestisce il termovalorizzatore di Dalmine: circa 55 mila tonnellate potranno essere conferite per l'incenerimento laddove la tariffa sarà più vantaggiosa, anche fuori provincia (vedi l'impianto Asm di Brescia), benché nei confini regionali.

«Nessun vincolo tecnico o giuridico impedisce ai Comuni di fare una gara unica allo scadere della convenzione e dare lo smaltimento a chi li tratta meglio» hanno detto il presidente di Via Tasso Ettore Pirovano e il direttore generale dell'ente Benedetto Passarello, offrendo l'assistenza della Provincia, che ha già predisposto i fac simile dei documenti necessari. I tempi però sono strettissimi e l'obiettivo, per i Comuni, è essere pronti col bando di gara per il 30 settembre e chiudere l'operazione (tra pubblicazione e stipula del contratto) nel giro di 85 giorni. Gli amministratori presenti (circa 200) hanno risposto positivamente all'invito di Via Tasso.

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 4 settembre

fa.tinaglia

© riproduzione riservata