Mercoledì 12 Ottobre 2011

Autistici, problemi al «Bolognini»
IdV, un'interrogazione in Regione

«Niente più attività di riabilitazione e sostegno per i bambini autistici a partire dal 31 dicembre 2011, nonostante dalle delibere del Bolognini (struttura che aveva attivato percorsi nell'ambito della neuropsichiatria infantile) risulti che la Regione abbia stanziato fondi fino a tutto il 2012, rispettivamente di 460 mila euro per l'anno 2011 e 321.332 per il 2012». Lo sostiene una nota dell'IdV.

«La comunicazione - sostiene l'IdV - è stata trasmessa via telefono ai genitori dei bimbi autistici di Trescore Balneario che, increduli, hanno denunciato la questione a stampa ed esponenti politici locali. "Inaccettabile che una simile notizia venga trasmessa con una semplice telefonata - commenta il consigliere regionale dell'IdV, Gabriele Sola -, senza fornire adeguate spiegazioni sulle motivazioni. Questi progetti sono d'importanza fondamentale: la loro interruzione potrebbe avere ricadute pesantissime sull'equilibrio dei bambini, rischiando di azzerare i risultati positivi raggiunti negli anni con gravi ripercussioni sulle famiglie"».

Il consigliere Sola ha presentato un'interrogazione al presidente della Regione Roberto Formigoni ed all'assessore alla sanità Luciano Bresciani: «Attendiamo risposte sulle reali cause che hanno determinato la sospensione di tutti i progetti a fine 2011 - spiega Sola -. Dalla delibera del Bolognini (n. 338 2011) si evince che il finanziamento è stato assegnato all'azienda ospedaliera dalla Regione fino al 2012. I fondi sono effettivamente stati stanziati? E se sì, quale fattore è intervenuto a determinare la sospensione del progetto? E, ancora, perché ai genitori non è giunto uno straccio di comunicazione ufficiale?".

"La continuità nei percorsi di riabilitazione per i bambini autistici va salvaguardata - conclude Sola -. Non possiamo permettere che un servizio tanto importante cada sotto la scure dei tagli indiscriminati a cui, putroppo, la Regione ci ha ormai abituato".

a.ceresoli

© riproduzione riservata