Giovedì 23 Ottobre 2008

Anche a Bergamo la protesta contro la riforma Gelmini

Anche le organizzazioni studentesche bergamasche partecipano alla protesta contro il decreto legge sulla scuola del Ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini. Officina 33, associazione universitaria nata per difendere i diritti di tutti gli studenti, promuoverà iniziative per informare e sensibilizzare gli studenti sui provvedimenti presi dal Governo. In tutte le sedi universitarie di Bergamo si stanno raccogliendo le firme fra gli studenti e i lavoratori dell’Ateneo, per richiedere il ritiro di tutti i provvedimenti normativi contestati.Il malcontento contro le decisioni del governo ha tra l’altro ottenuto il singolare risultato di unire nella protesta associazioni con riferimenti ideologici opposti, come Lotta Studentesca e Movimento Studentesco. Il Movimento Studentesco, poi, organizza per lunedì 27 ottobre (alle 15.30 in largo Porta Nuova, di fronte all’Hotel Cappello d’oro) una conferenza stampa in vista della manifestazione di giovedì 30 nell’ambito dello sciopero nazionale dei sindacati confederali contro la riforma Gelmini. All’iniziativa hanno già aderito un gruppo di studenti autoconvocati dell’Università di Bergamo, Officina 33, insegnanti e genitori autoconvocati e la Rete degli Studenti Medi. Alla conferenza stampa di lunedì prossimo parteciperanno i portavoce del Movimento Studentesco, degli studenti studenti universitari autoconvocati, un rappresentante dei genitori e degli insegnanti autoconvocati..(23/10/2008)

s.masper

© riproduzione riservata