Giovedì 05 Gennaio 2012

Chiesa di Sotto il Monte
Rubati amplificatore e offerte

Furto nella chiesa della frazione Botta di Sotto il Monte in via Botta. Ignoti si sono introdotti, probabilmente nella notte tra martedì 3 e mercoledì 4 gennaio, nella chiesa rubando le offerte e l'impianto di amplificazione che era nuovo dopo i recenti lavori di ammodernamento.

Se n'è accorto mercoledì mattina il parroco Fabrizio Rigamonti che ha subito denunciato il furto ai carabinieri di Calusco d'Adda. Il danno non è stato ancora quantificato.

Dopo ottant'anni di attesa si erano conclusi lo scorso ottobre i lavori di restauro della chiesa dedicata al Sacro Cuore e a Sant'Egidio abate. La chiesa della Botta era conosciuta come «la chiesa del non finito»: posta su un cocuzzolo ai piedi delle colline del Canto, la chiesa mostrava a tutti la sua struttura in pietra viva e così pure il campanile, con le campane ai quattro venti.

Molto complesso si è rivelato il restauro conservativo della torre campanaria. Il taglio del nastro verrà fatto dal vescovo Francesco Beschi per la Pasqua 2012, ma intanto a balzare agli onori della cronaca è stato un furto, l'ennesimo ai danni di una chiesa nella nostra provincia.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata