Domenica 26 Febbraio 2012

6-7 maggio: alle urne 19 Comuni
100 mila bergamaschi al voto

Sono 19, contano in tutto 95.360 abitanti (quasi un decimo dei bergamaschi) ed eccoli in ordine alfabetico: Albano, Arzago, Averara, Blello, Brembate di Sopra, Calusco, Capriate San Gervasio, Cisano, Curno, Gandino, Leffe, Mezzoldo, Mozzo, Nembro, Oltre il Colle, Parzanica, Solto Collina, Sovere e Villongo.

Sono questi i paesi bergamaschi chiamati al voto il 6 e 7 maggio per rinnovare sindaco, consiglieri e assessori. Tra i sindaci uscenti (due sono donne), sette sono della Lega, tre sono di orientamento di centrosinistra e nove a capo di liste civiche; cinque i sindaci che stanno completando il secondo mandato e non potranno quindi ricandidarsi.

A eccezione di Solto Collina e Parzanica, si tratta di normale scadenza amministrativa. Orfani del sindaco Giancarlo Bonomelli, morto due giorni dopo essere stato eletto, gli abitanti di Parzanica (375) sono chiamati al voto a meno di un anno dalle precedenti elezioni.

Tutt'altra storia a Solto Collina, 1.709 abitanti: andrà al voto dopo la recentissima crisi che ha travolto il sindaco Ivan Gatti, sfiduciato dal Consiglio: ha però già annunciato che si ricandiderà. Si scontrerà con due o tre liste: quella fondata dai tre dissidenti della maggioranza e la civica di Andrea Rizza. A sorpresa Fabio Zanni, nel 2009 alla guida di «Un solo paese», annuncia di voler uscire dai giochi: al suo posto subentra Pierantonio Spelgatti.

Per tornare ai numeri, il Comune più grande è Nembro, Blello il più piccolo. Aria di cambiamento la si respira a Nembro (11.636 abitanti): il sindaco Eugenio Cavagnis di «Paese Vivo» non si ripresenta. Al suo posto ci sarà Claudio Cancelli (attuale capogruppo di maggioranza). La sfida sarà con Luca Morotti della Lega Nord, Valeria Giudici della lista civica vicina a Futuro e libertà, il candidato del «Buongoverno» (non ancora ufficializzato) e quello del Centrodestra per Nembro. In forse anche il Partito Italia Nuova.

Leggi di più su L'Eco di domenica 26 febbraio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata