Mercoledì 29 Febbraio 2012

Bossico, il fiuto del cane Tabata
ritrova la villeggiante scomparsa

Grazie al fiuto del cane Tabata, è stata ritrovata sana e salva martedì mattina nei boschi di Bossico la donna di Albano Sant'Alessandro di cui non si avevano più notizie dalle 13 di lunedì scorso.

La cinquantasettenne è stata individuata da un'unità cinofila della Croce Bianca di Bergamo. Dopo aver passato la notte all'addiaccio, è stata portata per accertamenti in ospedale ma le sue condizioni sono buone.

L'allarme era scattato lunedì pomeriggio. Impressionante lo schieramento dei soccorsi: a Bossico sono saliti circa cento volontari e 20 unità cinofile.

È stato proprio il cane Tabata della Croce Bianca di Bergamo ad avvicinare la donna, che a quel punto verso le 11,30 ha atteso l'arrivo dei ricercatori tra il monte Colombina e la località Martinèl.

Leggi di più su L'Eco in edicola mercoledì 29 febbraio

a.ceresoli

© riproduzione riservata