Martedì 06 Marzo 2012

Palazzo Uffici, la rivoluzione:
via le barriere e orari flessibili

Basta vetri divisori che creano distanza tra cittadino e dipendente. Il futuro è un open space con scrivanie accoglienti, dove poter chiedere tutti i certificati desiderati, spazi riservati per le consulenze nel rispetto della privacy e spazi-computer dove scaricare da sé i documenti.

Se gli orari disponibili non coincidono con gli orari di sportello, si potrà fissare un appuntamento contattando il numero dedicato. Un sistema di controllo delle performance terrà monitorati tempi di attesa e qualità delle prestazioni.

Si prepara una rivoluzione virtuale e reale per l'Anagrafe comunale e i suoi dipendenti (42). Non solo, infatti, i certificati potranno essere scaricati online, ma da maggio-giugno in piazzale Matteotti partirà una maxiristrutturazione del piano terra, dove si trovano gli uffici Servizi demografici.

«La riorganizzazione degli spazi - annuncia l'assessore a Personale e Innovazione tecnologica Marcello Moro -, coinciderà anche con una nuova concezione del servizio ai cittadini, con orari più flessibili e sportelli polifunzionali. S'inaugura un nuovo rapporto dipendente-utente».

Entro settimana prossima si chiuderà la gara di aggiudicazione dei lavori. Esauriti i tempi tecnici, il cantiere vero e proprio potrà partire tra la fine della primavera e l'inizio dell'estate. Tre milioni di euro l'investimento di Palafrizzoni, nove mesi il periodo preventivato per portare a termine l'impresa.

Con il pacchetto semplificazioni del governo Monti, si annunciano novità anche sul fronte dei documenti. «Per la carta d'identità elettronica - conferma Moro - noi siamo già pronti: manca solo l'autorizzazione del ministero dell'Interno. Ci auguriamo che l'avvio dell'Anagrafe ristrutturata potrà coincidere anche con quello della carta d'identità elettronica».

Leggi di più su L'Eco di martedì 6 marzo

m.sanfilippo

© riproduzione riservata