Martedì 13 Marzo 2012

Bergamo-Catania cambia rotta
Meno carburante e aria più pulita

L'Enav riconfigura le rotte aeree, in modo da risparmiare più carburante e inquinare meno l'aria. Per ottenere questi risultati, - come scrive oggi il Sole24Ore - i tecnici dell'Enav hanno disegnato delle traiettorie più dirette evitando ad esempio dei collegamenti a zig zag tra uno scalo e l'altro, a quote di volo più elevate, dove l'aria è più rarefatta.

Il Flight Efficiency Plan (FEP), attraverso l'ottimizzazione della gestione del traffico aereo e la riduzione dei tempi di volo, ottiene così una riduzione del consumo di carburante ed emissioni di anidride carbonica da parte degli aeromobili. Nel triennio 2008/2010 si sono risparmiati nei cieli italiani 8,7 milioni di chilometri e 55,5 milioni di kg di carburante, permettendo ai velivoli di immettere nell'atmosfera 175 milioni di kg di CO2 in meno a cui corrisponde un risparmio di carburante per circa 30 milioni di Euro.

Il piano di efficienza nel 2011 ha fatto risparmiare alle compagnie 42500 tonnellate di carburante, grazie a 9,3 milioni di chilometri in meno percorsi dai jet in volo. Inoltre si è avuta una riduzione dell'anidride carbonica di 134 mila tonnellate.

Per il volo Bergamo-Catania (2011) il piano ha avuto come conseguenza l'abbattimento di 104 kg di anidride carbonica per ogni tratta.

e.roncalli

© riproduzione riservata