Mercoledì 21 Marzo 2012

Prevenire il dissesto idrogeologico
Sabato operazione «Fiumi sicuri»

Sabato 24 marzo si svolgerà sul territorio provinciale una nuova giornata dedicata alla prevenzione del dissesto idrogeologico, nell'ambito della iniziativa denominata «Fiumi sicuri». Provincia di Bergamo, Servizio Protezione civile, congiuntamente a Regione Lombardia, sede Territoriale di Bergamo, i Comuni e le Comunità Montane hanno individuato - in seguito a vari sopralluoghi - una serie di realtà dove organizzare i cantieri per gli interventi di prevenzione.

Sul territorio bergamasco saranno impegnati oltre 620 volontari appartenenti a diverse organizzazioni di volontariato di protezione civile che provvederanno a ripulire, mettere in sicurezza e ripristinare i corsi d'acqua nei Comuni di: Albano S.Alessandro – Torrente Zerra; Branzi (presenza di scolaresche) – Fiume Brembo; Brembate di Sopra – Torrenti Lesina e Borgogna; Castelli Calepio (coinvolgimento scolaresche) – Fiume Oglio; Cerete (presenza di scolaresche) – reticolo idrico minore (Valle delle Ortiche, Valle Prumello Larga, Valle Prumello Stretta); Chignolo d'Isola – Torrente Buliga; Credaro – Torrente Uria; Entratico (presenza di scolaresche) – Fiume Cherio; Fiorano al Serio – Fiume Serio; Pedrengo – Fiume Serio; Ponteranica (presenza di scolaresche) – Torrente Morla; Rogno – reticolo idrico minore (Valle dell'Orso); Terno d'Isola – reticolo idrico minore, affluente Buliga; Trescore Balneario (presenza di scolaresche) – Fiume Cherio; Valtorta – Torrente Stabina, Canale Massaia; Villa di Serio (presenza di scolaresche) – Fiume Serio.

«Con i Comuni, le Comunità montane e la sede Territoriale di Regione Lombardia stiamo lavorando da tempo alla prevenzione del dissesto idrogeologico – spiega l'assessore Fausto Carrara – vogliamo contribuire a garantire la tutela del territorio bergamasco. Nei cantieri verranno effettuati interventi di taglio della vegetazione in alveo e sugli argini, la rimozione di rifiuti, per permettere il regolare deflusso delle acque».

I lavori inizieranno indicativamente alle 7 e si concluderanno alle 12.30. Anche in questa edizione sono numerose le scolaresche che seguiranno i cantieri, in tutto saranno circa 700 gli alunni presenti provenienti da tutta la provincia. «L'intervento delle scolaresche nei cantieri dell'operazione "Fiumi sicuri"- conclude l'assessore Fausto Carrara – è un modo per diffondere tra le giovani generazioni i valori della Protezione civile, in particolare nella prevenzione dei rischi. E' una iniziativa fondamentale a supporto dei Comuni per la tutela del territorio bergamasco e dei cittadini, il tutto grazie al fondamentale contributo del volontariato di Protezione civile. In questo crede e vuole investire la Provincia di Bergamo: nella concretezza dell'azione dei nostri volontari e nei bergamaschi di domani».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata