Giovedì 03 Maggio 2012

Rifiuti alla Rea di Dalmine
Milesi: Da dove provengono?

Quanti sono i Comuni Bergamaschi che continuano a conferire i loro rifiuti presso l'impianto Rea di Dalmine? Qual è il quantitativo di rifiuti provenienti da Comuni di altre Province della Lombardia? E il quantitativo di rifiuti eventualmente provenienti da fuori dal territorio della Lombardia? A chiederlo con un'interpellanza al Presidente della Provincia è il consigliere provinciale Vittorio Milesi capogruppo della Lista Bettoni-Udc.

Milesi ricorda che «la nuova convenzione sottoscritta dalla Provincia di Bergamo con la Rea di Dalmine ha determinato un considerevole aumento dei costi di smaltimento dei rifiuti solidi urbani (+ 31%)» e che «a seguito di tale consistente incremento di tariffa, numerosi Comuni di Bergamo non conferiscono più presso l'impianto di Dalmine».

Il consigliere evidenzia che «è prevista la possibilità di smaltimento di rifiuti provenienti da Comuni di altre Province della Regione Lombardia, nonché di rifiuti provenienti da fuori dal territorio della Regione Lombardia; la convenzione prevede che Rea Dalmine si impegni a versare alla Provincia di Bergamo un contributo pari a 6 euro per ogni tonnellata di rifiuto urbano di provenienza extra-provinciale conferita presso l'impianto».

Infine Milesi «ravvisa la necessità di conoscere - a fronte del minor numero di Comuni Bergamaschi che conferiscono presso l'impianto di Dalmine e del persistere della richiesta di REA per l''attivazione di una terza linea di incenerimento - quali siano i rifiuti provenienti da altre Province conferiti presso l'impianto di Dalmine», alla luce anche del fatto che «si stanno diffondendo voci riguardo allo smaltimento presso il predetto impianto di Dalmine di rifiuti provenienti da fuori Regione ed in particolare da Regioni del sud».

e.roncalli

© riproduzione riservata