Giovedì 03 Maggio 2012

Seriate scrive al ministro Fornero:
«Ai Comuni i soldi dei partiti»

Una lettera al ministro Elsa Fornero da parte dell'Assemblea dell'Ambito territoriale di Seriate con una proposta: che i cento milioni dell'ultima rata di finanziamento ai partiti siano utilizzati per finanziare, almeno in parte, il Fondo nazionale Politiche sociali, azzerato già dal 2012.

La lettera è firmata dai Comuni di Albano Sant'Alessandro, Bagnatica, Brusaporto, Cavernago, Costa Mezzate, Grassobbio, Montello, Pedrengo, Seriate, Scanzorosciate e Torre de' Roveri.

Inviata giovedì mattina a Ministero, Anci nazionale e Lombardia, Presidente del Consiglio di rappresentanza dei Sindaci di Bergamo, Leonio Callioni, e ai presidenti degli Ambiti territoriali, contiene la proposta di devolvere i 100 milioni di euro dell'ultima rata di finanziamento ai partiti per rifinanziare almeno in parte il Fondo nazionale Politiche sociali: «Siamo fortemente preoccupati per la grave crisi che ha coinvolto i nostri territori - si legge nella lettera -. Siamo undici Comuni tutti toccati dalle stesse problematiche: la reale difficoltà a rispettare le "linee progtrammatiche" su cui i nostri cittadini ci hanno dato fiducia ma, soprattutto, l'impossibilità a garantire i servizi primari alle famiglie che faticano a gestire la quotidianità e sempre più si rivolgono ai nostri servizi sociali».

Da qui la proposta di un comportamento «rigoroso per tutti»: «Chiediamo quindi che i cento milioni dell'ultima rata di finanziamento ai partiti siano utilizzati per finanziare almeno in parte il Fondo nazionale Politiche sociali- scrivono nella lettera -. Sarebbe un colpo d'ala di verà solidarietà, un gesto che darebbe un velo di credibilità alla politica. L'Ambito di Seriate potrebbe così rifinanziare i buoni e voucher per le famiglie fragili che è stato costretto a ridurre drasticamente nel 2012».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata