Martedì 15 Maggio 2012

Olmo: depuratore, 7 indagati
C'è anche il sindaco Amboni

Ci sono sette indagati per il cantiere del nuovo depuratore di Olmo al Brembo, parte del quale era finito sotto sequestro un mese fa. Gli avvisi di garanzia sono stati emessi per consentire ai destinatari di nominare consulenti in vista dell'accertamento tecnico irripetibile disposto dal pm Maria Esposito.

Tra gli iscritti a modello 21 ci sono il sindaco Sergio Amboni, il segretario comunale Immacolata Gravallese, il direttore dei lavori e i tecnici e i vertici della ditta esecutrice dell'opera, tra cui il titolare Antonio Regazzoni e il procuratore Giuliano Pesenti.

Il reato ipotizzato rientra nei delitti colposi di pericolo (art. 450 c. p.) e, in particolare riguarderebbe la «terrazza», sorretta da una «scogliera», che sarebbe stata realizzata per guadagnare metri quadrati e che sarebbe andata a restringere - pericolosamente o no, questa è la materia del contendere - l'alveo del Brembo.

Ieri il pm ha conferito l'incarico all'ingegner Paolo Panzeri che inizierà la perizia la prossima settimana: ha due mesi di tempo per presentare i risultati. Nei giorni scorsi era stata rigettata la richiesta di dissequestro che avevano presentato le difese.

Leggi di più su L'Eco di martedì 15 maggio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata