Martedì 15 Maggio 2012

Le telecamere in Città Alta
Multe? Già per mezzo milione

Quasi 7 mila multe in soli 23 giorni: il bilancio delle prime tre settimane di attività delle telecamere che sorvegliano l'accesso al borgo storico di Città Alta farà piangere lacrime amare ai trasgressori. In totale sono piovute sanzioni per mezzo milione di euro.

Le violazioni accertate dal sistema automatico, che legge le targhe delle auto che accedono al centro di Città Alta, sono state in media 300 al giorno. Che, moltiplicato per 23 giorni, fa 6.900 multe. Per l'accesso a zone a traffico limitato la sanzione è di 76 euro: moltiplicato il numero delle violazioni fa appunto più di mezzo milione di euro, per la precisione 524.400 €.

Non tutte le sanzioni sono già state spedite, ma se nelle ultime settimane avete varcato la soglia delle strade di Città Alta che sono riservate ai soli residenti potete stare certi che la multa arriverà.

Il sistema di videosorveglianza è entrato in funzione dopo una sperimentazione durata 120 giorni: le telecamere sono state attivate lunedì 23 aprile. In poche parole si tratta di un computer che, attraverso un collegamento con gli occhi elettronici installati su tutte le strade di accesso, legge le targhe di chi transita verso il centro di Città Alta: se la targa non è fra quelle autorizzate, in automatico viene stampata la multa.

L'unica telecamera che non ancora entrata in funzione è quella di via San Lorenzo: perché finché non verrà aperto il parcheggio multipiano di via Fara (per il quale sono attesi tempi ancora molto lunghi) resterà operativo il parking all'aperto di piazza mercato del Fieno.

Il Comune sta comunque già pensando di collocare un'altra telecamera per evitare che da piazza Mercato del Fieno si possa proseguire impunemente verso il centro di Città Alta.

E presto il sistema sarà esteso anche a Bergamo bassa: entro l'anno dovrebbero essere attivate anche le telecamere di controllo delle Ztl a Bergamo bassa in quanto, nonostante i divieti, c'è traffico e parcheggio selvaggio in via San Bernardino, in piazza Pontida e nel tratto finale di via Tasso. Anche qui saranno dolori.

r.clemente

© riproduzione riservata