Sabato 28 Gennaio 2006

Croce Rossa di Bergamo, parte il nuovo consiglio

Per la Croce Rossa di Bergamo si apre un nuovo capitolo, con un nuovo consiglio eletto dopo un lungo periodo di commissariamento. La Croce Rossa Italiana si è data un nuovo statuto e i volontari hanno potuto finalmente eleggere i consigli e relativi presidenti. A Bergamo il neo presidente provinciale è Fernando Spada, 62 anni, in Croce Rossa dal 1971, già ispettore provinciale dei Volontari del Soccorso e presidente Cri 2002. Successivamente era stato nominato commissario sino allo scorso mese di novembre.Il vice presidente è Milena Ferrante, fa parte della Cri di Bergamo dal 1985 dapprima come pioniere e poi Infermiera volontaria, con diversi incarichi nel settore delle emergenze e della protezione civile. Dal 2000 è vice ispettrice delle crocerossine di Bergamo. Direttore provinciale è Antonio Timpano, 60 anni, fa parte della Cri di Bergamo dal 1977. E’ stato per 4 anni membro dell’assemblea generale della Cri a Roma, e poi membro del consiglio direttivo provinciale di Bergamo. I nuovi consiglieri della Cri di Bergamo sono: Costanza Arcuri, Enrico Bonacina, Gianmaria Domenghini, Barbara Maculan, Marco Marchesi, Gianluca Novati, Rosella Pulina, Alessandro Storti, Giovanna Terzi, Giovan Maria Tiraboschi.Nel 2005 la croce Rossa di Bergamo - tra le prime a livello nazionale - ha operato quasi 150 servizi ogni giorno, nell’ambito delle 24 ore con un totale di oltre 45.000 persone trasportate. Numeri da record anche dal punto di vista delle persone, con un esercito composto da oltre 3.500 volontari, che prestano in maniera completamente gratuita la loro attività, oltre che per il primo e pronto soccorso anche con servizi di natura socio assistenziale, di protezione civile e di formazione a diversi livelli. L’anno scorso i servizi effettuati con i mezzi per l’assistenza alle persone ed al pronto intervento svolti sono stati 51.226 per un totale di quasi 750.000 chilometri percorsi.  I mezzi a disposizione sono 139, di cui 91 autoambulanze e 48 fra vetture, autocarri e fuoristrada, a cui si aggiunge la struttura di protezione civile. (28/01/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags