Martedì 29 Maggio 2012

Mirandola, suor Edvige: scuola crollata
Ma i bambini erano appena usciti

«Avevamo riaperto l'asilo: durante la scossa lo abbiamo evacuato. All'esterno erano usciti anche i bambini delle elementari. Insieme abbiamo visto metà della loro scuola crollare». È il racconto, da Mirandola, di suor Edvige, delle Orsoline di Gandino.

Il terremoto di domenica 20 maggio aveva lasciato ferite profonde anche in questo paese della provincia di Modena, circa 24 mila abitanti. La scossa di martedì mattina alle 9 ha dato il colpo di grazia.

«In paese si parla di un morto - ci ha raccontato a metà mattina suor Edvige Tomasini (al secolo Adriana), 72 anni nativa di Gandino -: un capannone è crollato e lui è rimasto sotto».

Suor Edvige conferma altri crolli: il Duomo (nella foto qui a lato dopo il sisma del 20) è definitivamente crollato, così come la chiesa di san Giacomo. Con la voce rotta dalla preoccupazione ci ha raccontato dei bambini delle elementari che si sono salvati.

L'asilo “Don Riccaro Adani” delle Orsoline era stato giudicato agibile nei giorni scorsi, ed era stato riaperto. Anche le elementari erano state giudicate agibili: però per metà sono crollate. Fortunatamente i bambini erano usciti.

r.clemente

© riproduzione riservata