Giovedì 31 maggio 2012

Roxana Pop ritorna a casa
Il fratello: le farò una ramanzina

Sta bene Roxana Pop, la sedicenne di Rota d'Imagna che mancava da casa da giovedì scorso. Ieri pomeriggio una Volante della polizia l'ha rintracciata a Manfredonia, in provincia di Foggia: era con una coetanea moldava residente a Dalmine.

Sulle circostanze del ritrovamento la polizia non ha fornito ulteriori particolari, rimandando le spiegazioni a oggi, quando la mamma della sedicenne potrà riabbracciare la figlia.

«Sono davvero molto contenta che sia andata a finire così – commenta Maria Pop – e ora sto correndo in Puglia per andarla a prendere». Nei giorni successivi alla scomparsa la donna aveva espresso le proprie preoccupazioni, temendo che la figlia fosse finita nel racket della prostituzione: sabato mattina era riuscita a parlare con lei a un telefono (Roxana l'aveva chiamata da un numero anonimo), ma la sedicenne le era parsa «strana, come se fosse costretta da qualcuno». Non avendo problemi né in casa né all'istituto professionale per parrucchieri che la sedicenne frequenta, la mamma non sapeva spiegarsi l'allontanamento della figlia se non sotto costrizione di qualcuno.

Ieri pomeriggio le due ragazze sono state ascoltate dalla polizia di Manfredonia: le ricerche si erano concentrate già da diverse ore in Puglia, visto che un marocchino che aveva incontrato Roxana a casa di un amico italiano di Bergamo aveva riferito alla madre di aver notato dei biglietti proprio per la Puglia.

A Rota d'Imagna la bella notizia del ritrovamento è arrivata nel tardo pomeriggio, dopo essere comparsa sui siti internet. «Sono felice che la mia sorellina sia stata ritrovata e che stia bene – confida il fratello Marius, più grande di qualche anno –. Credo che, quando tornerà a casa, si beccherà da me una ramanzina. Siamo stati tutti in pensiero per tutti questi giorni».

Leggi di più su L'Eco in edicola giovedì 31 maggio

a.ceresoli

© riproduzione riservata