Giovedì 28 Giugno 2012

E sabato la premiazione
dell'europeo di tiro con l'arco

Una lunga marcia, duemila persone che hanno sfilato ieri sotto il sole della conca della Presolana con le bandiere delle diverse nazioni per la cerimonia di apertura del Campionato europeo di tiro con l'arco.

Una lunga coda umana di colori e di lingue diverse ha animato le vie di Castione della Presolana, dalla piazza del municipio fino al centro sportivo dove le autorità hanno accolto i partecipanti per la solenne cerimonia d'apertura. Un fatto sportivo, ma anche di grande valore turistico e culturale: Castione della Presolana assume in questi giorni una dimensione decisamente europea.

«È un grande momento sportivo questo – ha sottolineato Alessandro Cottini, assessore alla Caccia, Pesca e Sport della provincia di Bergamo – ma anche un'occasione importante per creare condivisione e legami tra le diverse realtà che oggi sono qui tutte insieme». Dopo l'accreditamento di tutti gli alteti, le gare sono entrate nel vivo da ieri. Cinque i campi allestiti per le undici categorie presenti che raggruppano arcieri dagli otto ai settantacinque anni.

«Nel nostro sport l'obiettivo è colpire bersagli mobili che ricreano sagome nell'ambiente naturale che ci ospita: in questo caso la splendida località Donico a Castione della Presolana – spiega Alessandro Salvanti, delegato italiano Ifaa –. Invitiamo tutti pertanto a raggiungerci per poter scoprire uno sport nuovo davvero sorprendente».

Tra i favoriti lombardi il bergamasco Fabrizio Zambaiti e la bresciana Paola Valoti, entrambi già detentori di diversi titoli. Le gare si svolgeranno per tutta la settimana dalle 9 del mattino per tutto il giorno fino a sabato quando si svolgeranno le premiazioni. Giorno in cui sarà posizionato in paese il nostro «L'Eco café».

r.clemente

© riproduzione riservata