Venerdì 06 Luglio 2012

Contrabbando di sigarette:
altri due arrestati a Orio

Sale a quattro il numero di arresti nel giro di appena quindici giorni con l'accusa di contrabbando di tabacchi esteri lavorati all'aeroporto di Orio al Serio, mentre sarebbero almeno altrettante le persone denunciate a piede libero per lo stesso reato, con un sequestro complessivo di «bionde» illegali salito ormai a oltre due quintali.

Gli ultimi due arresti, questa volta di cittadini moldavi, sono arrivati nella serata di mercoledì, con il sequestro di un totale di oltre 33 chili di sigarette di contrabbando: in manette, in due distinti controlli, sono finiti A. Z., 54 anni, e V. C., 34 anni, entrambi cittadini moldavi processati ieri mattina in direttissima davanti al giudice Lucia Graziosi.

Entrambi avevano le stecche di sigarette nel bagaglio e, una volta arrivati davanti ai funzionari dell'agenzia delle dogane e ai militari della guardia di finanza per i controlli di routine, hanno detto di non aver nulla da dichiarare: il successivo controllo però ha fatto scattare le manette. Il 54enne infatti aveva nel bagaglio 14 chili e 200 grammi di sigarette, per un totale di 710 pacchetti di sigarette, mentre il secondo ne aveva addirittura 19 chili e 380 grammi: controllando la banca dati delle forze dell'ordine, si è poi scoperto che entrambi, quest'anno, erano stati già denunciati a piede libero per lo stesso reato.

Sono finiti a processo: tutti i dettagli su L'Eco di Bergamo del 6 luglio

r.clemente

© riproduzione riservata