Venerdì 06 Luglio 2012

Province da abolire, Lecco rischia
«Vogliamo tornare bergamaschi»

La Provincia di Lecco è a rischio eliminazione (insieme a una quarantina di altre a livello nazionale) nell'ambito dei tagli alla spesa pubblica? La notizia nelle ultime settimane non è passata inosservata in Valle San Martino, dove si trovano alcuni Comuni che, prima dell'istituzione di quell'ente, erano bergamaschi.

Le ipotesi che circolano parlano di accorpamento della Provincia di Lecco con Como o Sondrio. Voci che fanno partire un vero e proprio grido d'allarme a livello dei vertici dei sei Comuni ex bergamaschi che vennero inseriti, agli inizi degli anni '90, nella Provincia di Lecco.

Istituita nel 1992, ma operativa dalla prima metà del 1995 con il voto e l'insediamento del primo Consiglio provinciale. La neonata Provincia include 84 Comuni «ex Como», oltre ai sei ex orobici: Calolziocorte, Carenno, Erve, Monte Marenzo, Torre de' Busi e Vercurago, i cui abitanti continuano, anche da parte degli altri lecchesi, ad essere chiamati «i bergamaschi».

Ma se ora quell'ente sparisse? «La tradizione, la storia, la cultura ci legano sempre a Bergamo, e pertanto le ipotesi di accorpamento con Como o Sondrio sono fuori da ogni logica». Questa grossomodo la considerazione dei primi cittadini, sia pure con argomenti differenti.

Vota il sondaggio

Tutte le posizioni su L'Eco di Bergamo del 6 luglio

r.clemente

© riproduzione riservata