Domenica 08 Luglio 2012

Fuga di gas: esplosione in casa
Ustionato, è in prognosi riservata

Si è salvato riuscendo a uscire all'esterno dell'abitazione dopo un'esplosione causata probabilmente da una fuga di gas, ma ha subìto ustioni di secondo grado ed è stato trasportato ai Riuniti di Bergamo, dov'è ricoverato in prognosi riservata.

È accaduto domenica 8 luglio nella frazione San Pietro d'Orzio di San Giovanni Bianco e precisamente in via Vascullera, in una vecchia abitazione di tre piani. Erano circa le 17,30 quando si è sentito il boato ha messo in allarme tutta la zona.

Un 49enne di Gorla Maggiore (Varese), nella Bergamasca in villeggiatura, dopo lo scoppio è stato in grado di abbandonare con le proprie gambe la casa e appena fuori è stato fortunato a imbattersi in due ragazzi, volontari del 118, che hanno prestato all'uomo le prime cure allertando i soccorsi.

Sul posto sono accorsi lo staff medico del 118 con l'ambulanza, i vigili del fuoco di Zogno, fino a pochi minuti prima impegnati a Capizzone per un incidente stradale, e i carabinieri di San Giovanni Bianco e Piazza Brembana.

La casa è stata giudicata inagibile dai vigili del fuoco a causa del soffitto pericolante.

r.clemente

© riproduzione riservata