Mercoledì 01 Agosto 2012

Traffico aereo e rumorosità
«Costa Mezzate non fa squadra»

Il problema traffico aereo e rumori legati all'aeroporto di Orio interessa anche Costa di Mezzate seppur marginalmente. Il Comune è inserito nella fascia C (ossia quella meno soggetta ai rumori) della tabella di rilevazione delle curve isofoniche, approvata dall'Arpa.

Nonostante ciò la minoranza «Lista civica per Costa» s'interroga sul perché l'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Giovanni Marzanni, non abbia firmato il documento, presentato nella commissione Territorio in Regione lo scorso 5 luglio, dai comitati e da un gruppo compatto di sindaci, che chiedeva il rispetto delle leggi in materia di volo e tutela ambientale. Il 5 luglio la commissione Territorio ha compiuto un sopralluogo in aeroporto, seguito da un'audizione, il tutto per verificare la possibilità di valorizzare e potenziare l'indotto economico rappresentato dall'aeroporto per tutto il territorio, nel rispetto delle normative ambientali.

Gli otto comitati (Gruppo Orio, comitato aeroporto Levate, Associazione Colognola per il suo futuro, Cassinone senza confini, Comitato aeroporto Stezzano, Comitato aerei Azzano, Comitato aeroporto Bergamo e Comitato per l'aeroporto di Grassobbio) si sono presentati per la prima volta con un documento unico per chiedere al Pirellone l'applicazione della norma e, in primis, quella sui voli notturni evidenziando come, dalle 23 alle 6, il diritto di silenzio sia puntualmente infranto dal rombo dei reattori. Dai comitati la richiesta di aprire un tavolo di confronto per rimediare a quanto, ritengono, ancora non sia stato fatto. Con loro c'era il gruppo compatto dei sindaci di Azzano, Bagnatica, Grassobbio, Brusaporto, Seriate e Orio (componenti della Commissione aeroportuale) con l'aggiunta di Cavernago, Lallio, Dalmine, Levate, Stezzano, Zanica e Treviolo.

Il sindaco sull'argomento è chiaro: «L'interesse c'è ma se si parla di iniziativa comune, per una gestione trasparente e partecipata dell'aeroporto, credo che i modi debbano essere altri, perché non ritengo giusto che Comuni che hanno indotti dall'aeroporto gli facciano la guerra.

e.roncalli

© riproduzione riservata