Mercoledì 08 Agosto 2012

Troppo arsenico nell'acqua
Averara cambia la fonte

Troppo arsenico nell'acqua del rubinetto, circa il doppio rispetto ai dieci microgrammi al litro, limite consentito dalla legge. Per tale motivo, nei giorni scorsi, il Comune di Averara ha emesso un'ordinanza in cui si dichiara la non potabilità dell'acqua proveniente dalla sorgente Valmoresca.

Un'emergenza, peraltro, che nella piccola frazione dell'alta Valle Brembana è durata poco più di un giorno, ovvero il tempo lampo per l'Amministrazione comunale di posizionare un tubo di circa un chilometro che portasse nuova acqua potabile nelle rete idrica.

L'acqua, quindi, è tornata potabile, grazie all'utilizzo provvisorio di un'altra fonte. Resta, però, il problema della sorgente storica della frazione che, in qualche modo dovrà essere risolto.

Leggi di più su L'Eco in edicola mercoledì 8 agosto

a.ceresoli

© riproduzione riservata