Domenica 26 Agosto 2012

Aeroporti: Orio fa dormire male
Lo dice sleepinginairports.net

Un consiglio su dove non passare la notte? L'aeroporto di Orio al Serio. Inserito nella top five mondiale nella classifica dei peggiori aeroporti del 2011 dal sito www.sleepinginairports.net, lo scalo bergamasco apre la lista italiana e si accomoda subito dietro colleghi ulteriormente meno virtuosi come il Terminal 1 di Manila (Filippine), Parigi Beauvais (Francia) e Reykjavik Keflavik (Islanda).

«I slept in several airports, but this was a nightmare!», uno dei commenti più espliciti che campeggia in bella mostra in cima alla sezione riservata a Orio dallo speciale sito: la traduzione è persino superflua, visto che si parla di incubi, i peggiori antagonisti di un sonno tranquillo.

La precisazione, ovviamente, è d'obbligo: la strana classifica non si riferisce a efficienza o servizi, ma soltanto alla possibilità di spendere le ore notturne schiacciando un pisolino in tutta serenità. Giusto per chiarire le idee a chi, nel labirinto del web, tra forum e blog, commenta risentito questa scoperta, evidenziando viceversa i vari innegabili pregi.

Ma sleepinginairport, come evidenziato dal nome stesso, si interessa solo ai sonnellini prepartenza e qui, stando ai ranking, Bergamo ha molto da invidiare persino ai più sperduti aeroporti di Africa o Centro America, all'apparenza nemmeno considerati nell'indagine.

I motivi? Troppa gente condensata in spazi angusti e la severità del personale, pronto a svegliarti non appena chiudi mezzo occhio. Sotto i riflettori anche la pochezza di un solo bar aperto tutta notte e la pulizia dei bagni «Toilets? Horror! Non lo credereste mai senza vederlo».

Leggi di più su L'Eco di domenica 26 agosto

m.sanfilippo

© riproduzione riservata