Martedì 20 Novembre 2012

Banda larga anche nelle zone agricole
Arriva in sei paesi della Bergamasca

«Internet ad alta velocità anche nelle aree agricole della Lombardia. È in arrivo la banda larga nelle zone rurali di 47 Comuni lombardi, con 198 km di fibra ottica, che metteranno online oltre 34.000 abitanti». Ad annunciarlo Giuseppe Elias, assessore all'Agricoltura di Regione Lombardia.

Nella Bergamasca ecco i comuni interessati dagli interventi: Algua, Capizzone, San Giovanni Bianco, San Pellegrino Terme, Taleggio e Zogno. «La banda larga è un vantaggio per tutte le realtà produttive di un territorio e, in particolare, renderà più efficiente il lavoro degli imprenditori agricoli - ha detto Elias -, che potranno accedere in tempi più rapidi alle informazioni ed essere più dinamici e competitivi grazie alle opportunità della rete. I 47 Comuni interessati dagli interventi sono stati individuati nelle zone svantaggiate della Lombardia e si vanno ad aggiungere ai 132 Comuni che in passato hanno già beneficiato di interventi simili. Tutti infatti devono poter accedere ai servizi di telecomunicazione e di accesso a internet che rappresentano un passaggio obbligato verso l'innovazione, l'occupazione e la crescita».

L'investimento, attraverso un decreto della Direzione generale Agricoltura, è di 7.970.000 euro. Ed è stato finanziato con la misura 321 del Programma di sviluppo rurale e permetterà di realizzare le infrastrutture in fibra ottica necessarie a ridurre il digital divide nelle zone rurali più isolate. «Un obiettivo, questo, considerato strategico - ha concluso Elias -, perché capace di stimolare lo sviluppo e la competitività delle imprese che operano in questi territori, ma capace anche di migliorare complessivamente la qualità della vita di chi vive e lavora in zone considerate svantaggiate per la carenza di infrastrutture e di servizi ai cittadini».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata