Giovedì 13 Dicembre 2012

Londra, Parigi e l'isola di Tenerife
Le mete natalizie dei bergamaschi

E Londra in assoluto la città dove i bergamaschi si dirigono durante il periodo natalizio, sia per ragioni festive che lavorative. Lo rivela Skyscanner, il noto sito per la ricerca di voli low cost, sulla base di dati relativi all'aeroporto di Bergamo Orio al Serio per il periodo che va dal 20 dicembre al 6 gennaio.

Dopo Londra, a seguire si trova Parigi, che come la capitale dell'Inghilterra, si dimostra apprezzatissima forte anche di un buon numero di aeroporti e dei tanti collegamenti garantiti da Air France. In terza posizione a sorpresa si colloca invece Tenerife, isola spagnola delle Canarie dove in questi giorni le temperature oscillano dai 16 ai 22 gradi.

Solo in quarta posizione Barcellona (nel 2011 seconda dietro Londra) e in discesa tra i sogni di una nuova vita, visto che la crisi si è fatta sentire molto anche nella metropoli catalana al punto che quest'anno centinaia d'italiani hanno lasciato questa terra. In quinta e in sesta posizione si collocano rispettivamente Praga e Madrid, località splendide e ricchissime di bellezze artistiche e storiche da scoprire.

In nona posizione spicca Budapest, novità assoluta nella top 20, apprezzata anche ma non solo per i biglietti a prezzi scontatissimi disponibili con Ryanair. Rispetto all'anno scorso si nota un calo generale per la richiesta di voli aerei per l'Italia, visto che Palermo si trova adesso in 11ma posizione (6° nel 2011) e Lamezia Terme in 19ma.

Dalla top 20 sono infatti uscite Roma, Bari, Catania e Brindisi, conseguenza probabilmente di un costo del turismo divenuto più caro in Italia e che ha avuto un riflesso anche nella scelta dei bergamaschi.

Per quanto concerne invece la ricerca di voli per Bergamo, questa dice inequivocabilmente Regno Unito, visto che oltre alle prime due posizioni occupate da Londra e Manchester, ci sono anche Nottingham e Dublino. In terza posizione si trova Mosca, seguita da Lappeenranta (Finlandia). In forte crescita Thessaloniki (Grecia), Vilnus (Polonia) e Riga, probabilmente grazie alle offerte proposte dalla famosa lowcost che vola verso Orio.

L'aeroporto bergamasco si dimostra insomma fondamentale per lo sviluppo dell'economia e del turismo in questa parte del nord Italia, visto che 8 delle prime 20 posizioni sono occupate da new entry. Come per i voli in partenza c'è da registrare una forte flessione delle destinazioni italiane, visto che per trovare una città del belpaese è necessario scendere fino alla 18ma posizione di Palermo (5° nel 2011) e alla 20ma di Bari.

e.roncalli

© riproduzione riservata