Martedì 18 Dicembre 2012

La sintonizzazione di Bergamo Tv
In alcuni casi ci vuole l'antennista

Assegnati definitivamente dal ministero dello Sviluppo le nuove frequenze televisive per la Lombardia. Una decisione questa che coinvolge tutte le televisioni locali private, ma anche quelle commerciali nazionali.

Da ieri, dunque, BergamoTv non trasmette più dallo storico canale CH 65 UHF (canale di quinta banda), ma sul canale CH 32 UHF (canale di quarta banda). In pratica però BergamoTv resta visibile sul canale 17 perché così sono preimpostati i televisori.

«Per adeguare gli impianti a questa normativa entrata in vigore da ieri - spiega Floriano Amidoni dell'Associazione Artigiani Bergamo - dobbiamo procedere ad una nuova sintonizzazione del nostro televisore. Detto in altre parole, dobbiamo attivare sull'apparecchio la procedura per cui il televisore va a cercare il nuovo canale di trasmissione. Una volta trovato il nuovo canale di trasmissione, BergamoTv - ripete Amidoni - sarà sempre visibile sul canale 17».

L'operazione in sé di risintonizzazione del televisore non è complicata, anche se è necessario fare una precisazione: «Tutti gli impianti di ricezione tv di piccole dimensioni sono automatici e dunque provvedono da soli alla ricerca del nuovo canale - specifica Amidoni -. Non è la stessa cosa per gli impianti di medie e grosse dimensioni, come possono essere quelli di un condominio».

«In questo caso può non essere sufficiente la ricerca automatica fatta dai televisori di ultima generazione, ma è necessario l'intervento di un tecnico antennista. Questo perché può essere necessario inserire una nuova scheda nel centralino modulare».

Da ricordare anche che quanto si sta verificando non vale solo per l'emittente bergamasca, ma che nel prossimo mese tutti i canali televisivi devono adeguarsi alle nuove direttive del ministero, ciò vuol dire che la ricezione definitiva della tv digitale terrestre coinvolge tutto il panorama televisivo, compreso quindi BergamoTv.

«Anche per i televisori più vecchi, quelli per intenderci che hanno il decoder - sottolinea Amidoni - vale la stessa procedura, nel senso che si deve provvedere a fare una nuova ricerca dei canali sul decoder». La risintonizzazione degli impianti non coinvolgerà solamente gli utenti, ma la stessa emittente televisiva, che dovrà spegnere i propri trasmettitori (ieri quelli orientati verso la pianura, domani quelli orientati verso le valli), risintonizzarli sulle nuove frequenze e, infine, riaccenderli.

Si tratta di un'operazione che richiede i necessari tempi tecnici per poter essere effettuata, e che, di conseguenza, potrebbe creare qualche disagio anche a chi non avrà problemi di ricezione. Chi avesse problemi può comunque tranquillamente segnalarli al centralino dell'emittente, chiamando lo 035.386303, oppure inviando una mail a digitale@bergamotv.it.

Tiziana Sallese

m.sanfilippo

© riproduzione riservata