Sabato 12 Gennaio 2013

Con le pazze barchette di carta
una carrozzella per solidarietà

Grazie alla raccolta dei tappi di plastica intitolata «Stappiamo e Ricicliamo» per il 3° anno consecutivo il Soap Kayak Race, il divertentissimo campionato di gare con canoe in cartone, è riuscito a consegnare una nuovissima carrozzella a una persona bisognosa.

La consegna è avvenuta sabato 12 gennaio 2013 lungo il fiume Adda alla presenza dei rappresentanti comunali di Imbersago, Brivio, Villa d'Adda ed Endine Gaiano e dalle rispettive Proloco che hanno collaborato all'iniziativa.

«Siamo riusciti a raggiungere nuovamente il nostro obiettivo - commenta fiero Riccardo Mandelli ideatore della Soap Kayak Race e dell'iniziativa Stappiamo e Ricicliamo -, ogni anno chiediamo a tutti i team che partecipano al campionato di canoe in cartone e al numeroso pubblico che accorre a vedere le gare di collaborare attivamente a questa raccolta, e oggi, con questo gesto, credo che tutti siano orgogliosi dell'aiuto dato».

Un ennesimo successo per questa insolita kermesse Eco-Friendly che incarna il pensiero «riciclare è utile e divertente» e che cerca di trasmettere ad ogni individuo il dovere di adottare comportamenti piu' sostenibili. Ricordiamo infatti che tutto il materiale per costruire le imbarcazioni arriva da cartone riciclato, inoltre durante la gara vengono adottati piccoli ma allo stesso tempo importanti atteggiamenti eco-compatibili ed eco-sostenibili che negli anni hanno permesso alla Soap Kayak Race di essere definita dai mass-media «una fra le più divertenti manifestazioni eco-sportive italiane».

«Sinceramente - continua Mandelli - devo ringraziare di cuore i Comuni e le Proloco che ogni anno ospitano le nostre manifestazioni ma soprattutto i nostri partner come Decathlon di Osnago e Busnago, Icmi Imballaggi di Zingonia, Cartonstrong di Monza ed Eco Idee che ci permettono di realizzare le nostre gare e di conseguenza progetti benefici come questo».

Da sottolineare l'impegno che l'Associazione Onlus Volontari per Mozzo ha nel portare avanti progetti simili. Infatti negli anni di attività l'associazione bergamasca coordinata da Maurizio Colombelli è riuscita a donare piu' di 50 attrezzature a persone disabili o bisognose. Ogni volta che si stappa una bottiglia o un flacone e terminato il suo contenuto si può con un semplice gesto mettere da parte il tappo che si trasformerà poi in un nuovo oggetto.

La raccolta dei tappi prosegue ininterrottamente, infatti nel 2013 ci saranno nuove tappe e nuove sfide per la Soap Kayak Race, il calendario con tutte le gare sarà presto online. Quindi chi volesse partecipare a questo goliardico campionato o semplicemente aiutare in questa raccolta può visitare il sito internet www.soapkayakrace.it  o il gruppo Facebook di «Stappiamo e Ricicliamo».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata