Mercoledì 16 Gennaio 2013

Valli imbiancate, si scia
La neve torna anche in città

La neve è scesa per tutta la notte in alta Valle Seriana e Brembana e saranno possibili nuove precipitazioni nevose nella giornata di mercoledì 16 gennaio. Nella serata di martedì qualche fiocco ha raggiunto anche la città e la pianura, fino alla collina.

Dalle 15 di mercoledì 16 gennaio è tornato a nevicare in maniera consistente anche in città.

Il grosso però in alta valle, come in Val Brembana: qui sono scesi 35-40 centimetri a Valtorta, 30 a Foppolo e 25 a Mezzoldo.

Bene anche in Val Seriana con Clusone innevata. Al Pora, così come a Lizzola, agli Spiazzi e a Colere sono scesi in media 25 centimentri. Questa nuova imbiancata ha permesso di aprire la maggior parte delle piste. Si scia al Pora, al Termen e al Valzelli; agli Spiazzi sono aperte tutte le piste ad eccezione della Orsini e della Testa. A Lizzola tutte le piste sono aperte meno quella del Sole che aprirà sabato così come a Colere si scia dai 1600 metri ma si sta già sparando sulle piste più basse e da sabato tutti gli impianti dovrebbero essere attivi.
Si scia anche sulle piste di fondo di Schilpario, gli Spiazzi e Valbondione, tutte le strade della zona sono percorribili e pulite grazie al lavoro nella notte degli spazzaneve e degli spargisale.

Il tempo rimarrà «invernale» per tutta la settimana, e da mercoledì anche il freddo sarà sensibile, con massime diurne non oltre i 4-5 °C, ma le prospettive di neve, per i prossimi giorni, rimangono deboli e di scarsa entità, prevalendo un giro di aria fredda ma umida solo a tratti. La depressione sul Centro Italia rimane infatti un po' bassa, mentre pioggia e neve saranno più attivi al Centro-Sud.

In alcune zone della provincia la neve è stata mista a pioggia. I mezzi spargisale e spalaneve sono in preallerta per intervenire in caso di necessità nella giornata di mercoledì. Si conferma però il freddo: «L'afflusso freddo arrivato sull'Italia in queste ore dalla Scandinavia non si esaurirà prima di sabato - commenta il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera che aggiunge -: fino a venerdì altre nevicate saranno possibili lungo lo Stivale a quote basse, nel fine settimana solo al nord».

Bisognerà coprirsi bene perchè il freddo sarà ancora più pungente tra giovedì e venerdì: «Giovedì un nuovo impulso polare porterà diffuso maltempo al Centro Sud con neve a quote collinari, sino a 200-300metri. Venerdì il maltempo si concentrerà al Sud e sul medio Adriatico con rovesci e nevicate in collina. Clima freddo ovunque» conclude l'esperto.

Infine sabato è attesa la terza ondata di maltempo invernale con una nuova forte perturbazione atlantica - si legge sul sito www.ilmeteo.it - che porterà maltempo e tantissima neve specie al nord tra Lombardia e Piemonte, Alpi ed Emilia, e nevicherà nuovamente anche in Liguria.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata