Giovedì 17 Gennaio 2013

Tavernola, porfido e lanterne
Il centro storico cambia faccia

È al capolinea l'intervento di riqualificazione del centro storico di Tavernola, che ha rimesso in sesto le viuzze del borgo strette fra il lungolago e la chiesa parrocchiale. Al posto dell'asfalto, l'amministrazione comunale ha deciso di ricoprire le strade con cubetti di porfido e lastre di pietra, dando una cornice più suggestiva alla parte antica del centro abitato, con i vicoli che accompagnano lo sguardo fino allo specchio lucente del Sebino.

I lavori hanno riguardato via Pero, via Marconi, via Orti e via Molini e per completarli il Comune ha investito 200 mila euro. «Per noi era un intervento importante – spiega il sindaco Massimo Zanni –, visto che puntavamo a restituire vivibilità ai residenti del centro storico. I cittadini hanno subito qualche disagio nel corso dei lavori e non sembravano neanche tanto contenti della novità, ma ora mi pare che il risultato sia sotto gli occhi di tutti: esteticamente, ora il nostro centro storico se la gioca con quelli degli altri borghi del Sebino».

Oltre alla ripavimentazione delle strade, preceduta come al solito dal rifacimento della rete dei sottoservizi (acque, energia elettrica, telefono), le opere per il centro storico di Tavernola prevedevano anche un nuovo impianto di illuminazione: ora, appese agli edifici, sono comparse le nuove lampade decisamente più graziose dei vecchi «padelloni».

Leggi di più su L'Eco di Bergamo in edicola

e.roncalli

© riproduzione riservata