Un massaggiatore e un artigiano
muoiono in Brasile e in Kenya

Due bergamaschi hanno perso la vita in circostanze tutte da chiarire, uno in Brasile, l'altro in Kenya. Nicola Fumagalli, 40 anni, massaggiatore di Città Alta, è precipitato dal 10° piano di un albergo a Brasilia. Un artigiano di 36 anni  è stato trovato senza vita in una camera a Malindi.

Un massaggiatore e un artigiano muoiono in Brasile e in Kenya

Due bergamaschi hanno perso la vita in circostanze tutte da chiarire, uno in Brasile, l'altro in Kenya. Nicola Fumagalli, 40 anni, massaggiatore di Città Alta, è precipitato dal 10° piano della sua camera d'albergo a Brasilia. Era reduce da un soggiorno di una decina di giorni in una comunità new age insieme ad alcuni amici bergamaschi. Doveva tornare in Italia nella giornata di sabato.

Potrebbe essersi trattato di un malore, ma sul caso si sta ancora, per quanto riguarda invece la morte a Malindi, in Kenya, di un artigiano di 36 anni che abita con moglie e figlia a Grumello. Gianmario Invernici era partito con un amico una quarentina di giorni fa per avviare un'azienda di import-export. E' stato trovato senza vita in una camera d'albergo, mandate proprio dall'amico che non riusciva più a contattarlo al telefono.

Tutto su L'Eco di Bergamo del 27 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA