Sabato 09 Febbraio 2013

Preso per l'ennesimo furto:
dichiarato «delinquente abituale»

Ha forzato e saccheggiato quattro auto in sosta, mentre i proprietari erano nella discoteca Setai di Orio al Serio, con l'aiuto di un complice: a causa dei numerosi precedenti penali questo furto gli è costato non solo una condanna a due anni e quattro mesi di reclusione in carcere, ma anche il fatto di venir dichiarato «delinquente abituale».

E, come conseguenza obbligatoria, l'ulteriore condanna a scontare due anni di lavoro in colonia agricola. Al complice, incensurato, è andata nettamente meglio: dieci mesi e venti giorni di reclusione, con obbligo di firma dai carabinieri.

Protagonisti della vicenda, nella notte tra venerdì e ieri, M. C., marocchino di 44 anni, di Verderio Superiore (Lecco), uscito dal carcere appena un mese e mezzo fa dopo aver scontato un cumulo di condanne di 5 anni e nove mesi per vari episodi di furto, e un suo vicino di casa, G. C., italiano di 32 anni, incensurato.

I carabinieri di Stezzano li hanno colti sul fatto, mentre transitavano in una via adiacente alla discoteca Setai e usata per posteggiare le auto dagli avventori: hanno notato l'Alfa 145 del 32enne posteggiata malamente e quando si sono fermati per un controllo hanno scoperto che i due stavano mettendo a segno furti sulle varie auto.

Tutto su L'Eco di Bergamo del 10 febbraio

r.clemente

© riproduzione riservata