Venerdì 15 Febbraio 2013

Seriate, per i libri si fa da sè
in blblioteca c'è l'auto-prestito

Era stato annunciato, ora è ufficiale. La biblioteca di Seriate si rinnova e da sabato, 16 febbraio, sarà ufficialmente attivo il servizio di auto-prestito. Per rilanciare il servizio bibliotecario e rendere più semplice e veloce il prestito e la restituzione di libri e dvd, nella biblioteca civica Giacinto Gambirasio sono state installate delle stazioni di auto-prestito e un sistema di radio frequenza (Rfid), che verrà inaugurato alle 10.30 nell'auditorium, alla presenza del sindaco Silvana Saita, dell'assessore alla Cultura, Ferdinando Cotti, e dell'assessore alla Cultura, Spettacolo, Identità e Tradizioni della Provincia di Bergamo, Giovanni Milesi.

Su ogni documento librario (in totale 60 mila volumi tra libri, dvd, cd) è stata applicata una speciale etichetta basata sulla tecnologia Rfid, che permette un dialogo tra libri dotati di etichetta con microchip, il numero di inventario del documento e la stazione di auto prestito, dotata di antenna ricettiva del segnale.

All'interno della biblioteca di Seriate, in prossimità dei banchi prestito, sono stati installati 4 totem di auto-prestito per adulti e uno per bambini nella sezione ragazzi.

«Da tre anni insieme alla Provincia di Bergamo siamo impegnati a innovare il sistema bibliotecario. L'operazione di auto-prestito si inaugura partendo da Seriate. Il che ci gratifica. Abbiamo avuto la fortuna di avere già soldi in bilancio per dare avvio al progetto, ma anche se fosse capitato in un altro comune partner sarei stato soddisfatto. L'importante era partire per rendere la biblioteca più accessibile e tecnologica». Lo ha detto l'assessore Cotti. Che ricorda: «Per Seriate è un ulteriore tassello innovativo. Dal 2009 è attivo un servizio wi-fi gratuito. Inoltre siamo nel sistema B-evolution e in linea con Medialibrary per offrire agli utenti la possibilità di sfogliare giornali a livello digitale, scaricare musica e e-book e tanto altro. L'augurio è procedere su questa linea, al servizio dei cittadini».

Per questo progetto di rinnovamento tecnologico è stato bandito un unico appalto dai sistemi bibliotecari Seriate Laghi, Val Seriana e Bassa Pianura, coinvolgendo i comuni di Seriate, Albino, Alzano Lombardo, Cenate Sotto, Dalmine, Mornico al Serio e Treviglio.

A livello nazionale, è la prima provincia a innovare contemporaneamente tre sistemi bibliotecari. L'appalto è stato vinto da Bibliotheca Rfid di San Bonifacio (Vr), fornitrice di etichette adesive, postazioni assistite dallo staff per prestito e restituzione, postazioni totem di auto-prestito che legge il codice a barre stampato sulle tessere degli utenti e le tessere Rfid apposte sul materiale librario, lettori digitali per le operazioni di inventario.

r.clemente

© riproduzione riservata