Mercoledì 27 Febbraio 2013

Lombardia, l'organizzazione dei seggi:
49 alla maggioranza, 31 alla minoranza

I dati definitivi assegnano 49 seggi alla maggioranza e 31 alla minoranza. Per la maggioranza, oltre a Roberto Maroni, 19 seggi vengono attribuiti al Popolo della Libertà (5 a Milano, 2 a Bergamo, 2 a Brescia, 2 a Monza e Brianza, 2 a Varese, 1 a Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova e Pavia); 15 seggi alla Lega Nord (2 a Bergamo, 2 a Brescia, 2 a Milano, 2 a Varese, 1 a Como, Cremona, Lecco, Lodi, Monza e Brianza, Pavia e Sondrio); 11 seggi alla Lista Maroni (3 a Milano, 2 a Brescia, 2 a Monza e Brianza, 1 a Bergamo, Como, Pavia e Varese); 2 ai Fratelli d'Italia (Milano e Como); 1 ai Pensionati nella circoscrizione di Milano.

Per la minoranza, 17 seggi sono attribuiti al Partito Democratico (6 a Milano, 2 a Bergamo, 2 a Brescia, 1 a Como, Cremona, Lecco, Mantova, Monza e Brianza, Pavia e Varese); 9 al Movimento 5 Stelle (4 a Milano, 1 a Bergamo,Brescia, Mantova, Monza e Brianza e Varese); 4 al Patto Civico (3 a Milano, 1 a Bergamo). Umberto Ambrosoli subentra di diritto come candidato alla presidenza secondo più votato e prende il seggio di SEL, che resta così esclusa dal parlamento regionale. Complessivamente vengono eletti rappresentanti di 8 liste; PdL, Lega Nord, Lista Maroni, Fratelli d'Italia, Pensionati, Partito Democratico, Movimento 5 Stelle e Patto Civico.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata