Giovedì 25 Aprile 2013

Guerra delle bollette a Zingonia
La torre D ritorna senz'acqua

Da venerdì 26 aprile Uniacque chiuderà di nuovo la fornitura d'acqua al palazzo D delle quattro torri di Zingonia, a Verdellino. Dopodiché presenterà una denuncia penale per manomissione di bene pubblico, furto e truffa aggravata contro ignoti.

Ignoti di cui però si conoscono bene nomi e volti visto che sono stati in molti martedì sera a vedere gli abitanti del condominio D, in tutto una ottantina, rompere i sigilli ai contatori posti la mattina dagli operai della società. La manomissione è arrivata al culmine della rabbia montata quando la maggior parte di loro, dopo essere tornati a casa nel tardo pomeriggio, hanno scoperto di essere rimasti senz'acqua.

La decisione di Uniacque di chiudere la fornitura è stata presa per il debito accumulato dagli abitanti nel palazzo: al momento sono stati chiamati a pagare almeno le bollette del 2008 e del 2009 che ammontano a 29 mila euro. Negli ultimi otto mesi hanno però versato solo 3 mila euro.

La situazione è seguita, da tempo, dall'amministrazione comunale di Verdellino che, per invitarli a saldare il loro debito anche attraverso il pagamento di mini-rate da 50 euro, ha incontrato gli abitanti non solo del palazzo D ma anche delle altre tre torri che non stanno molto meglio. In totale, dal 2008 alla metà del 2012, hanno accumulato con Uniacque un debito poco inferiore ai 200 mila euro. L'acqua è stata tagliata solo al palazzo D perché è quello che ha versato meno.

Leggi di più su L'Eco di giovedì 25 aprile

m.sanfilippo

© riproduzione riservata