Sabato 04 Maggio 2013

Rapinato del tir con il rame
Camionista sequestrato un'ora

Uscito dal casello dell'A4 di Trezzo, al volante del suo tir Scania carico di rame e alluminio, un autotrasportatore si è visto tagliare la strada da una Mercedes, dalla quale sono scesi due uomini e una donna che, puntandogli contro due pistole, lo hanno rapinato e sequestrato.

L'incubo per il camionista è durato all'incirca un'ora: verso le 14 di venerdì 3 maggio è stato rilasciato dai tre malviventi - due dei quali sono saliti sul mezzo con lui - all'altezza di Curno. Sull'episodio stanno indagando i carabinieri. Il bottino è comunque ingente: il mezzo pesante era infatti carico di rame e alluminio, due materiali molto ricercati dalle bande in quest'ultimo periodo.

Saranno importanti le riprese video dei caselli e dell'A4, che verranno vagliate dai carabinieri. Di certo a entrare in azione è stata una banda di professionisti, visto com'era organizzato il colpo: professionisti tra l'altro senza scrupoli, ma che non hanno usato violenza all'autotrasportatore.

Giunti in un punto per loro favorevole, i tre sulla Mercedes hanno sorpassato a grande velocità il mezzo pesante e si sono parati proprio di fonte alla cabina di guida. All'autotrasportatore non è rimasto altro da fare che inchiodare: anche perché i tre sono scesi dall'auto e due gli hanno puntato addosso due pistole.

Raggiunta la provincia di Bergamo dopo quasi un'ora di viaggio, i tre rapinatori-rapitori hanno deciso di liberarsi dell'ostaggio e, all'altezza di Curno, lo hanno fatto scendere. L'autotrasportatore è stato ascoltato dai carabinieri. Il valore del bottino sarebbe di alcune centinaia di migliaia di euro.

Leggi di più su L'Eco di sabato 4 maggio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata