Martedì 21 Maggio 2013

Viaggi con l'auto di servizio
Indagini su Amedeo Amadeo

Avrebbe chiamato l'autista del Bolognini per farsi prelevare dal luogo delle vacanze, in Croazia, e riportare in ospedale a Seriate per firmare delle delibere. Poi si sarebbe fatto riaccompagnare. Anche per questo motivo il direttore genelare Amedeo Amadeo sarebbe indagato per peculato.

Secondo le prime informazioni la Procura della Repubblica di Bergamo starebbe verificando, fra le altre cose, l'uso fatto delle auto di servizio dell'Azienda Ospedaliera Bolognini.

Tutto sarebbe partito dall'analisi delle carte che la Guardia di finanza ha acquisito durante alcuni controlli a Seriate, fra la fine del 2012 e l'inizio del 2013: si tratta di delibere e atti sulle attività e i movimenti legati all'attività sia dell'ospedale sia del suo direttore generale.

Amedeo, 67 anni, direttore generale del Bolognini dal 2000, avrebbe ammesso il doppio viaggio da e per la Croazia, parlando però di urgenti ragioni di servizio.

Se il motivo fosse valido dovranno ora accertarlo gli inquirenti, che avrebbero anche sentito a tal proposito alcune persone informate sui fatti. Ci sarebbero, sotto la lente, altri viaggi fatti con l'auto dell'ospedale, probabilmente una decina.

r.clemente

© riproduzione riservata