Lunedì 03 Giugno 2013

Arte e moda nel salone del Creberg
In 400 alla sfilata con un tocco di rosa

C'è anche chi ha pensato di festeggiare l'addio al nubilato in compagnia de «Il Cavaliere in Rosa» e le fanciulle, tutte in versione «pink», si sono presentate sabato sera al Credito Bergamasco con tanto di boa di struzzo dalla tonalità fluo.

Un modo alternativo per fare festa, pensando anche all'arte. Giovani, ma non solo, hanno infatti risposto con entusiasmo alla serata benefica organizzata dalla Fondazione del Credito bergamasco e da kendoo.it. Sabato le porte dello storico palazzo della banca si sono aperte per 400 persone, tutte munite di invito acquistato su kauppa.it, che hanno festeggiato la celebre opera del Moroni.

Una serata di musica - con dj-set by Coffee n Televisiøn - e di arte, grazie alla presenza di guide e restauratori che hanno raccontato e mostrato al pubblico la bellezza del Moroni, ma anche dell'Allori e del Testori. Ma c'è stato di più: per festeggiare al meglio, 11 boutique della città hanno proposto la loro versione di rosa con un abito della collezione primavera/estate.

Una momento di moda con 11 ragazze bergamasche - seguite nell'hair-style da Giacomo Bergamini e dal make-up da Fabio by Giacomo's Team - che hanno sfilato e recitato sotto la guida attenta di Silvia Barbieri. Con il pubblico che ha apprezzato i diversi toni di rosa proposti e stili molto variegati, dal casual fino all'ultra-chic: «Le ragazze, alla fine della sfilata, hanno passeggiato tra gli ospiti, come dei manichini viventi, con il pubblico che ha potuto apprezzare da vicino gli abiti e conoscere i marchi» raccontano i negozi.

Da Margiela a Kark by Karl Lagerfeld, da Castellani ad Antonino Valenti, ma anche abiti sartoriali pensati dalle negozianti per questa serata presentata da Max Pavan e dove il rosa è stato il dress code di tutti gli ospiti. «È una soddisfazione vedere come il territorio si è mosso per una serata benefica e per celebrare l'arte» commenta Marco Sangalli, amministratore delegato di MediaOn. I proventi della serata sono stati destinati infatti a un progetto di raccolta fondi in favore del restauro del «Polittico della presentazione della Vergine», opera di Jacopo Palma il Vecchio custodita a Serina.

«L'arte a portata di tutti è un obiettivo della Fondazione del Credito bergamasco - aggiunge Angelo Piazzoli, segretario generale del Credito bergamasco e della sua Fondazione -. Una serata veicolata attraverso Internet è un nuovo modo per coinvolgere pubblico e avvicinarci ai giovani». E sempre via web, sulla pagina Facebook di kendoo e su ecodibergamo.it, tutte le foto della serata. Da ripetere.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata