Lunedì 01 Luglio 2013

Parco Orobie-Centro Etica Ambientale
I Cre alla scoperta della biodiversità

Promuovere attraverso la collaborazione reciproca attività di educazione e fruizione ambientale tra gli oratori e le istituzioni scolastiche per ricercare e sperimentare nuove forme di partecipazione e di educazione alla tutela della biodiversità.

È questo l'obiettivo della convenzione sottoscritta tra il Parco delle Orobie Bergamasche e il Centro di Etica Ambientale. L'accordo, di durata triennale, prevede uno stretto rapporto sinergico tra le rispettive azioni di carattere culturale su tematiche collegate alla tutela e al rispetto dell'ambiente naturale attraverso iniziative da sviluppare principalmente con i centri ricreativi estivi (Cre).

Il Centro di Etica Ambientale, in particolare, si impegnerà a divulgare e promuovere la conoscenza del Parco e delle sue bellezze attraverso la sua consolidata collaborazione con le realtà oratoriali del territorio bergamasco. «La nuova versione del mondo in una logica di sostenibilità comporta una specifica attenzione al mondo giovanile e alla cura nella sua formazione , anche attraverso attività ricreative - ha commentato don Francesco Poli, presidente Centro di Etica Ambientale -. È necessario un impegno educativo specifico e qualificato proprio verso di loro e non solo , perche imparino ad amare e rispettare la natura, mantenendone la bellezza e rendendola sempre accogliente e feconda».

Ha spiegato Yvan Caccia, presidente del Parco delle Orobie Bergamasche: «Questo accordo è il frutto di un confronto che abbiamo sviluppato con il Centro di Etica Ambientale, da cui ha preso forma l'opportunità di stabilire sinergie tra le rispettive azioni di carattere culturale sui temi dell'educazione e della didattica ambientale, orientate alla promozione di forme di fruizione responsabile e rispettose dell'ambiente del Parco, che comprende le aree più importanti dal punto di vista naturalistico, geologico e paesaggistico dell'intero arco alpino».

«Per raggiungere questi obiettivi dobbiamo coordinarci attraverso iniziative da sviluppare partendo proprio da quei motori straordinari di energia, creatività e solidarietà che sono i Centri Ricreativi Estivi. Si aggiunge in questo modo un nuovo tassello alla nostra fitta rete di relazioni con le istituzioni bergamasche, che ci hanno portato in questi anni ad attivare importanti iniziative sui temi della educazione ambientale e della fruizione culturale e sostenibile del territorio».

Tra le iniziative in programma una passeggiata nella natura alle Piane di Lizzola, la visita dell'Ecomuseo di Gorno, alla Cattedrale Vegetale del Monte Arera e al Museo Etnografico di Valtorta. Mercoledì 17 luglio è invece in programma uno spettacolo teatrale nella chiesa parrocchiale di Ardesio.

Per informazioni: Centro di etica ambientale (telefono 035.4598550, www.centroeticaambientale.com ).

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags